Prodotti

Tamponi

Tampone Rapido Antigenico Covid-19

Il Test Rapido in Cassetta Antigene COVID-19 è un esame immunocromatografico a flusso laterale per la rilevazione qualitativa degli antigeni nucleo capsidi nel tampone nasofaringeo e orofaringeo per individui con sospetto contagio da COVID-19. I risultati servono all’identificazione dell’antigene nucleocapside del SARS-CoV-2.  Generalmente l’antigene viene rilevato nel tampone nasofaringeo od orofaringeo durante la fase acuta dell’infezione. I risultati positivi indicano la presenza di antigeni virali, ma per determinare lo stato dell’infezione è necessaria la correlazione con la storia clinica del paziente e altre informazioni diagnostiche . I risultati positivi non escludono un’infezione batterica o coinfezioni con altri virus. L’agente rilevato potrebbe non essere la causa effettiva della malattia.
I risultati negativi non escludono l’infezione da SARS-CoV-2 e non dovrebbero essere usati come unica base per il trattamento o per decidere come gestire il paziente, incluse le decisioni sul controllo dell’infezione. I risultati negativi dovrebbero essere considerati nel contesto dell’esposizione recente del paziente, la sua storia e la presenza di segnali clinici e sintomi coerenti con il COVID-19, e confermati con un esame molecolare, se necessario per la gestione del paziente.
Il Test Rapido in Cassetta Antigene COVID-19 è previsto per essere usato da personale di laboratorio clinico specificamente istruito e formato sulle procedure diagnostiche in vitro.

Sintesi

I nuovi coronavirus (SARS-CoV-2) fanno parte del genere β. Il COVID-19 è una malattia infettiva respiratoria acuta. In generale le persone ne sono sensibili. Attualmente i pazienti infetti dal nuovo coronavirus sono la principale fonte di infezione; anche  le persone asintomatiche ma infette possono essere causa di infezione. In base all’indagine epidemiologica attuale, il periodo di incubazione è da 1 a 14 giorni, prevalentemente da 3 a 7 giorni. Le manifestazioni principali includono febbre, affaticamento e tosse secca. In pochi casi sono presenti congestione nasale, naso che cola, gola secca, dolore muscolare e diarrea.

Principio

Il  Test Rapido in Cassetta Antigene COVID-19  è un immunodosaggio basato sul principio della tecnica del doppio anticorpo a sandwich. Il Test Rapido in Cassetta Antigene COVID-19  è concepito per ricercare l’antigene nucleo capside dal SARS-CoV-2 nel tampone nasofaringeo e orofaringeo, nei pazienti con sospetto contagio da COVID-19.
Durante il test un campione migra in salita per azione capillare. Gli antigeni del SARS-CoV-2, se presenti nel campione, si legheranno agli anticorpi coniugati. L’immunocomplesso viene poi catturato sulla membrana dall’anticorpo monoclonale della proteina del nucleo capside, e comparirà una linea colorata visibile nello spazio della linea di test, indicando un risultato positivo. In assenza di antigeni del SARS-CoV-2, non si formerà alcuna linea colorata nello spazio della linea di test, indicando un risultato negativo.
Come controllo procedurale, apparirà sempre una linea colorata nello spazio della linea di controllo, indicando che la quantità di campione inserita è corretta e che l’assorbimento da parte della membrana è avvenuto.

info

Test sierologico Covid-19

Il test rapido in cassetta COVID-19 IgG/IgM è un esame immunocromatografico a flusso laterale per la rilevazione qualitativa di anticorpi (Immunoglobuline G e Immunoglobuline M) per il nuovo Coronavirus nel Sangue Intero/Siero/Plasma umano. Fornisce un aiuto nella diagnosi dell’infezione dal nuovo Coronavirus.

Sintesi

All’inizio del mese di Gennaio 2020, fu individuato un nuovo Coronavirus (SARS-CoV-2, prima noto come 2019-nCoV) e l’agente infettivo che ha causato un’epidemia di polmonite virale a Wuhan in Cina, dove i primi casi sintomatici hanno avuto inizio nel Dicembre 2019. I Coronavirus sono involucri virali nell’ RNA che sono ampiamente diffusi nell’uomo, in altri mammiferi e negli uccelli e causano patologie respiratorie, enteriche, epatiche e neurologiche. Sei specie di Coronavirus sono note come responsabili di  malattie nell’uomo. Quattro virus-229E, OC43, NL63 e HKU1 causano prevalentemente e tipicamente sintomi comuni di raffreddamento in individui immunocompetenti. Gli altri due ceppi di sindrome respiratoria gravemente acuta da coronavirus (SARS-CoV) e la sindrome respiratoria del Medio Oriente da coronavirus (MERS-CoV) sono zoonotiche in origine e sono state collegate a malattie talvolta fatali.
Che i Coronavirus siano zoonotiche significa che sono trasmesse tra animali e persone. I segni comuni dell’infezione includono sintomi respiratori, febbre, tosse, mancanza di respiro e difficoltà a respirare. Nei casi più gravi l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta, insufficienza renale e persino morte.
Le raccomandazioni standard per prevenire la diffusione dell’infezione includono lavarsi le mani regolarmente, coprire bocca e naso quando si tossisce e starnutisce, cuocere bene la carne e le uova. Evitare contatti ravvicinati con chiunque presenti sintomi di malattie respiratorie come tosse e raffreddore.

Principio

Il test rapido in cassetta COVID-19 IgG/IgM è un immunodosaggio basato su una striscia di membrana  per la rilevazione di anticorpi (IgG e IgM) per il Nuovo Coronavirus nel Sangue Intero/Siero/Plasma umano. La cassetta consiste di: 1) un tampone coniugato color borgogna contenente un involucro ricombinante di antigeni coniugati con oro colloidale (coniugati con Nuovo Coronavirus), 2) una striscia di membrana di nitrocellulosa contenente due linee di test (linee IgG e IgM) e una linea di controllo (linea C). La linea IgM è prerivestita con anticorpo murino anti-umano IgM, la linea IgG è rivestita con l’anticorpo murino anti-umano IgG. Quando un’ adeguata quantità di campione viene distribuita nel pozzetto della cassetta, il campione migra per azione capillare attraverso la cassetta. Le IgM anti Nuovo Coronavirus, se presenti nel campione, si legheranno ai coniugati  del Nuovo Coronavirus. L’immunocomplesso è catturato dal reagente prerivestito sulla fascia IgM, formando una linea IgM color borgogna, indicando un risultato del test positivo al Nuovo Coronavirus IgM. Le IgG anti-Nuovo Coronavirus se presenti nel campione, si legheranno ai coniugati del Nuovo Coronavirus. L’immunocomplesso viene quindi catturato dal reagente rivestito sulla linea IgG, formando una linea IgG di color borgogna, indicando un risultato del test positivo al Nuovo Coronavirus IgG. L’assenza di qualsiasi tipo di linea di test T (IgG e IgM) indica un risultato negativo.  Come controllo procedurale, compare sempre una linea colorata visibile nella regione della linea di controllo, indicando che è stato utilizzato il volume corretto di campione e che si è verificato il passaggio attraverso la membrana.

info

Materiale disponibile in Pronta Consegna

Solo per USO PROFESSIONALE
Depositato presso il Ministero della Salute e Certificato CE

SCOPRI I VANTAGGI

Contattici per scoprire gli sconti sui prodotti e le opportunità.

Contattaci